“QUANTO MI DEVO ALLENARE?”

Spesso mi sento chiedere:

 

 “QUANTO MI DEVO ALLENARE? “

La domanda può avere una risposta molto semplice.

Tuttavia può anche aprire scenari inaspettati…

Infatti prima di tutto è necessario chiarire

COSA INTENDI PER “QUANTO”

 Cioè ti stai riferendo:

  • alla DURATA, della singola seduta?
  • alla FREQUENZA, cioè quanto ti devi allenare durante la settimana?
  • alla INTENSITÀ,cioè quanto intensamente, quanto duramente ti devi allenare?

Vedi?

Una piccola parola, ha aperto come minimo tre scenari di analisi!!!

 

Ora, prima di rispondere a queste domande, lasciami fare una piccola riflessione.

Prima di chiederti quanto ti devi allenare, come mai non ti chiedi:

 “COME TI ALLENI?”

 Quindi:

  • Come ti prepari al tuo workout? Cioè come vivi i momenti che precedono il tuo’ allenamento?
  • Come vivi il momento dell’allenamento? Cioè durante l’allenamento … cosa provi in quel momento?
  • Ascolti della musica per concentrarti?
  • Ti alleni con un personal trainer o con un coach?
  • Ti alleni da solo o con un compagno o una compagna?
  • Quante volte guardi il telefonino durante l’allenamento?
  • Con quante persone parli durante l’allenamento?

 QUANDO TI ALLENI, A COSA PENSI?

 Ti invito a farti queste domande per capire

 COME TI STAI ALLENANDO

 Mi piacerebbe molto sapere la tua opinione e puoi anche condividerla

 SCRIVENDOLA QUI SOTTO NEI COMMENTI

 

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO E POI GUARDA IL VIDEO SOTTOTITOLATO ALLA FINE 

 

Torniamo a noi, che ne dici?

Allora,

“Quanto ti devi allenare?”

  

QUANTO INTESO COME TEMPO

In questo caso devi valutare innanzitutto quanto tempo hai a disposizione!

Se hai a disposizione un’ora strappata, è chiaro che non puoi pretendere di allenarti un’ora e mezza!

 Non è le tue possibilità

Quindi, in qualche maniera devi cercare di far entrare tutto nell’oretta.

Doccia inclusa (spero)…

È importante comunque che quando sei lì ad allenarti, il fattore tempo non ti faccia aumentare l’ansia di terminare.

Perché questo ti fa perdere concentrazione!

So molto bene che, vivi e viviamo quasi tutti perennemente in un mondo che corre.

Ma almeno il momento dell’allenamento fai in modo che sia un momento di … quasi meditazione!

Il tempo si deve quasi fermare.

Ti devi dedicare al tuo corpo, al tuo obiettivo.

DEVI ESSERE PRESENTE!

Avere un feeling costante con il tuo corpo.

In modo da capire quando fermarti!

QUANDO NON TIENI PIÙ LA CONCENTRAZIONE DEVI FERMARTI!

Quando vai in difficoltà o in affanno, perderai focus e quindi PRESENZA.

E quindi sarai meno efficace nel produrre stimoli tramite l’allenamento.

Hai esaurito quelle che sono le tue riserve psicofisiche.

Potrai anche andare avanti perché sei un guerriero spinto dall’adrenalina MA l’efficacia dell’allenamento andrà a decadere.

E questo è quello che devi evitare!

Infatti sei alla ricerca costante di una maggiore efficienza, non di una estenuante lunghezza.

 

QUANTO INTESO COME FREQUENZA

Cioè QUANTO SPESSO TI DEVI ALLENARE nella settimana

Allora chiediti:

“Quanto posso permettermi di allenarmi settimanalmente?”

È impensabile concentrarti su un allenamento 7 su 7 se non hai quella disponibilità di tempo e di risorse, non credi?

Quindi, quale è il tuo punto di partenza?

Cioè, quante risorse hai in termini di tempo?

Stabilito questo, solo allora potrai impostare un piano da X giorni a settimana.

E sarai così sicuro di non introdurre ulteriore stress “da prestazione”, dovuto al fatto che avevi stabilito una cosa e non stai riuscendo a farla.

Ad ogni modo, in linea generale per stabilire la frequenza dovresti basarti su diversi fattori.

Prima di tutto:

  • COME TI ALIMENTI
  • QUANTO RIPOSI

Ti do una piccola indicazione per controllare se quello che stai facendo è alla tua portata.

La mattina appena sveglio, stando ancora a letto disteso, controlla il battito cardiaco.

Dovrebbe essere relativamente basso (compatibilmente a quello che è il tuo ritmo cardiaco a riposo durante il giorno)

Se invece è leggermente più elevato, questo è uno dei segnali attraverso i quali il tuo corpo ti comunica che sei sottoposto ad uno stress eccessivo.

Quindi sappiti regolare:

  • o mangi di più
  • o ti riposi di più
  • o ti alleni meno

Non dimenticarti che l’allenamento deve incastrarsi nella tua vita in modo graduale e da te sostenibile.

NON DEVE ESSERE UNA FORZATURA ECCESSIVA

 

QUANTO INTESO COME INTENSITÀ

Sai cosa vuol dire intensità?

È probabile che tu stia pensando a intensità e ti vengono in mente le tecniche di intensità: supersetdrop set … tutto quello che hai letto o visto in giro, certo.

Considera che il discorso non è solamente volto a come rendere più intenso l’allenamento

Permettimi di dirti che la base da cui devi partire è la PULIZIA del momento allenante

Cioè la prima cosa a cui devi fare attenzione è a NON SPORCARE l’allenamento di distrazioni!

Devi essere PRESENTE, CONCENTRATO al 100% su ciò che stai facendo.

A come lo stai facendo.

A perché lo stai facendo.

Avrai sicuramente sentito parlare della famosa CONNESSIONE MENTE-MUSCOLO, vero?

Ti sei mai chiesto cosa vuol dire?

Potrebbe voler dire che nel momento in cui ti stai allenando, nel momento in cui stai facendo un esercizio, un bello squat ad esempio, DEVI ESSERE UN TUTT’ UNO CON TE STESSO?

 Potrebbe voler dire che

 DEVI VIVERE OGNI SINGOLA PARTE DI OGNI RIPETIZIONE?

Io penso proprio di sì.

E forse anche tu lo pensi, vero?

Quindi il famigerato 3×8 comincia a cambiare significato. Non più solo 3 volte 8 colpi.

Ma 8 volte una singola ripetizione. Ripetuto per 3 volte.

E una singola ripetizione è fatta di almeno quattro momenti: partenza, contrazione, picco di contrazione, allungamento, ritorno al punto iniziale.

Qualcosa di più articolato del semplice “Mò spignoooo!” eh?

Pensare in questo modo migliorerà tantissimo la tua propriocezione.

Quando c’è questo feeling propriocettivo così accentuato, ti posso assicurare che puoi davvero sentire ogni fibra contrarsi, ogni fibra allungarsi e distruggersi.

Sembra fantascienza vero?

Eppure questa è la BASE che dovresti conoscere prima di allenarti.

Perché l’allenamento è un miglioramento di ciò che naturalmente non avverrebbe mai.

Perché altrimenti già saresti come vuoi essere!

Invece tu vuoi essere un qualcosa per cui non sei nato.

E QUINDI FAI BODY BUILDING

 Costruisci il tuo corpo a suon di allenamenti distruttivi.

 Distruggi quello che c’è, per creare un qualcosa di diverso!

 

Tornando al discorso intensità, beh, dopo quello detto sopra, ti risulterà molto più evidente il fatto che, un allenamento intenso ha bisogno di un RIPOSO ADEGUATO

E avrai intuito che il tuo bel triangolo durata-frequenza-intensità deve essere ben strutturato per permetterti un recupero sufficiente e non contrastare con la crescita costante che deve portarti al tuo obiettivo.

È un po’ come il discorso della coperta troppo corta: se tiri da una parte rischi di rimanere scoperto dall’altra

Quindi cerca di usare le informazioni raccolte adesso, tenendo presente tutto quello detto nelle righe precedenti

O verifica soltanto se nel tuo piano di ora stai seguendo le linee guida che ti ho indicato.

Probabilmente ti accorgerai che puoi ancora migliorare.

Restando ben coperto…

 

E’ tutto per ora.

Goditi il Video sottotitolato qui sotto.

E’ un po’ datato ma sempre valido.

GUARDALO SUBITO

 

Coach Max