ECCO IL SUPER-ALLENAMENTO PER LUI E PER LEI

 

 

 

Glutei da urlo solo per lei!

Pettorali da brivido solo per lui!

“Donne, è arrivato il metodo per le cosce di marmo!”

“Uomini, volete le braccia a cannone?”

“Cliccate qui!”

Questo è quello che ormai i vari Ads dei social ti propongono circa ogni due/tre post.

Ma è proprio questo ciò che vuoi?

Stai cercando proprio questo tipo di soluzione?

Sei convinto che esista un metodo oscuro e segreto che fa progredire solo i maschi o solo le femmine?

Se la tua risposta è SÌ, è stato un piacere.

Grazie del tuo tempo.

Penso che faresti meglio a cercare queste risposte altrove, perché qui non le troverai di certo.

 

Se, invece, sei più propenso verso un secco ‘NO’, oppure se hai un lecito dubbio, allora

BENVENUTO!

Continua a leggere e cercherò di illustrarti come il discorso dell’allenamento uomo/donna è per molti versi simile, ma per altri completamente diverso.

 

Bene, per quei pochi rimasti, eccoci qua!

Cominciamo da un elemento oggettivamente vero:

  • I maschietti adorano petto e braccia;
  • Le femminucce stravedono per cosce e glutei.

Questo secondo te, è abbastanza per creare un metodo ad hoc per la categoria uomini, ed uno altrettanto specifico per la categoria donne?

Ti dico cosa vedo io.

Vedo solo due persone differenti che vogliono i loro obiettivi, che saranno chiaramente diversi.

Quindi il mio approccio nei confronti dei due sarà decisamente differente.

Perché?

Perché vedo due persone:

  1. Per caso uomo, che vuole sviluppare petto e braccia;
  2. Per caso donna, che vuole tonificare cosce e glutei.

Ora, permettimi una piccola precisazione.

Sempre sottolineando che questa è la mia visione della situazione, ti voglio far osservare che, a mio modo di vedere le cose, non c’è una grande differenza fra SVILUPPARE e TONIFICARE un muscolo.

Questo chiaramente inteso nel linguaggio da strada.

Come mai affermo questo?

Semplicemente perché quando un uomo mi dice che vuole un petto e delle braccia grosse, molto spesso intende toniche e dure.

E quando una donna mi dice di volere delle cosce e dei glutei tonici, spesso vuol dire sodi e non mollicci, che si tengono su da soli, e non con outfit push-up.

Tradotto: vuole cosce e glutei duri (più o meno come quello che diceva l’uomo di sopra).

Però questo, generalmente, spaventa la povera donzella perché di solito uomo equivale a barba, voce grossa e ignoranza, mentre lei si sente giustamente più fine, femminile e principesca. Vero?

 

Ora, torniamo a noi.

Ti dicevo che, personalmente, vedo due persone che hanno il loro universo da una parte e i loro obiettivi dall’altra.

Al di là della specificità dei loro obiettivi, entrambi dovranno:

  • Allenarsi in maniera opportuna;
  • Alimentarsi in modo adeguato.

E questo è il FATTORE COMUNE, chiamiamolo così.

È ciò che ogni persona che vuole migliorare, DEVE fare.

 

Passiamo alle differenze.

Come ti ho detto prima, parliamo di persone diverse con obiettivi diversi.

Inoltre, entrambi sono a ciò che io chiamo punto zero, del tutto individuale, che include:

  • Chi è;
  • Cosa fa;
  • Come mangia;
  • Quanto può dedicare alla palestra;
  • Con che frequenza;

Questo processo è comunemente chiamato Anamnesi del soggetto.

Come richiama il nome, è simile all’anamnesi medica, con però informazioni differenti da raccogliere.

A che scopo?

Allo scopo di avere delle indicazioni precise e utili alla stesura del famoso programma personalizzato, di cui tanto si parla, ma che nessuno sembra avere mai visto!

 

Mi chiederai:

Ma quindi, tutte quelle cose miracolose che si sentono? Quegli esercizi mirabolanti che si vedono? Quei metodi innovativi di ultima trovata?

Ecco…

Menomale che me lo hai chiesto…

Mi permetti di risponderti con una domanda? Lo so che non si potrebbe… Dai, ti prego!

Grazie, non te ne pentirai!

Ti chiedo: se X esercizi svolti per Y giorni garantiscono un certo risultato, perché non li fai? Perché non li fanno tutti?

Ah, lo hai già fatto?!

Azz… deduco che non ha funzionato granché, eh?

 

Eppure lo hai fatto da bravo scolaretto, ma non è mica bastato vero?

Avrai dato la colpa a te stesso, alle bombe, o al fatto che non te lo meriti e che tanto non ci riuscirai mai.

MA ASPETTA UN ATTIMO!

Non devi affliggerti e colpevolizzarti così.

Hai fatto una cosa che credevi giusta e poi ti sei accorto che così non era.

Tutto qui. Dov’è il problema?

Hai imparato una cosa nuova!

Ora sai anche perché non ha funzionato per te, mentre ha funzionato a quella stronza a cui va sempre tutto di culo, o a quell’imbecille che se avesse i neuroni come le braccia, sarebbe almeno normale.

PERÒ ORA TU SAI QUALCOSA CHE GLI ALTRI IGNORANO

Lo sai perché hai avuto la pazienza di stare ad ascoltare il sottoscritto.

E hai imparato ancora qualcosa.

Questo fa di te una persona DIVERSA.

Una persona che si eleva e va oltre.

Una persona che è disposta a lottare pur di capire come ottenere il risultato che vuole.

Perché se lo MERITA.

Ora ti rimangono solo due scelte:

  • Continuare a provare prestampati nell’attesa di beccare quello giusto per te.
  • Cambiare approccio al problema e concentrarti su COME SUPERARLO.

Testa o croce. Rosso o nero. Pari o dispari.

Fai la tua scelta.

 

Coach Max

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.