SVELATI I SEGRETI DEI SUPEREROI!

Scopri come è facile stare in forma! Facendo Tutto l’opposto di quello che solitamente ti dicono!!!

Semplici regole per riuscire laddove hai sempre fallito

 

“Non c’è la farò mai!”

Confessa!

Quante volte te lo sei detto? Quante volte te lo dici ancora?

E poi?
Poi, probabilmente ti ripeti:

“Ecco vedi, come al solito è successo questo! Va sempre a finire così!”

più o meno ad alta voce, ma in maniera del tutto convinta…

Sei stanco di ripeterti frasi del genere e crederti un buono a nulla, un fallito? 

Se la risposta è SI, allora questo è l’articolo che fa per te!

Accomodati pure e goditelo in santa pace per il tempo che occorre.

Lasciami premettere una cosa però.
Nel caso ti sentirai un po’ “offeso” da quello che segue e se addirittura ti verrà da borbottare “ma chi ca**o si crede di essere questo qui!”, devi sapere che è un bene!

Infatti vuol dire che

QUESTO E’ PROPRIO L’ARTICOLO PER TE!

Quindi se saprai mettere da parte per un attimo il tuo orgoglio da due soldi, porre in discussione tutto quello che fin’ora hai reputato vero e legge, probabilmente riuscirai ad ampliare la tua visione della situazione ed affrontare il problema benessere, come mai prima d’ora hai fatto.
E probabilmente potrai anche cominciare a risolverlo!

In caso contrario, beh, grazie per aver letto sin qui.
Puoi anche tornare a leggere i gruppi Facebook su come RIMANERE UGUALI A PRIMA, SOFFRENDO IL DOPPIO

 

 

Bene, per quei pochi che sono rimasti, mettetevi comodi che è il momento di cominciare!

Il Big Bang del tuo fallimento, probabilmente nasce dal fatto che

NON SAI ESATTAMENTE COSA VUOI

Questa è la causa a che ti ha sin’ora spinto ad abbandonare tutti i tuoi buoni propositi.

Ti sembra strano, vero?

Ti dimostro come mai.

Ok, diciamo che vuoi dimagrire, vuoi essere in forma, vuoi essere più forte, vuoi il petto di Arnold, il culo alto, ecc…

Vedi, alla fine tutto questo NON vuole dire molto.

Prova infatti ad immaginare “voglio dimagrire“…

 

Cosa vedi? Descrivilo.

Sei tu? È una immagine sfocata? È un’altra persona? È il tuo addome? ….

Non te lo aspettavi così impegnativo, vero?

Il fatto è che la tua mente trasforma le parole in immagini e se non vedi immagini, non succede niente.

Viceversa sono ultra sicuro che sai perfettamente “COSA NON VUOI“:

  • non vuoi le maniglie
  • non vuoi la ciccetta
  • non vuoi le tettine (uomo)
  • non vuoi il culone (donna e qualche uomo)
  • non vuoi il “ttrigibide” della nonna (donna)
  • etc…

Ora, come forse avrai letto da qualche parte, sai cosa succede quando NON VUOI FORTEMENTE QUALCOSA?
Quando ti concentri fortemente su ciò che non vuoi, inevitabilmente lo attrai!

Ti ricordi le interrogazioni a scuola quando il malefico prof sapeva esattamente quale era la domanda cui non avresti risposto?

Beh sappi che lui leggeva solamente il display che appariva sulla tua fronte e scandiva lettera per lettera quello che non sapevi…

Scherzi a parte, fin da piccolo ti è stato insegnato a sfuggire le cose che non ti piacciono e che ti fanno stare male.
Ti è stato insegnato come scappare dal dolore.

È questo è giusto, non trovi?

Sai quale è il problema?

E’ che sai benissimo cosa evitare, ma non sai per niente cosa fare per evitarlo!

Quindi passi la vita come un fuggitivo, a scappare da qualcosa di bene definito, senza sapere dove cavolo andare…
E sai che succede?

Succede che molto probabilmente giri in tondo, tornando verso l’unica cosa certa che conosci.

Quello da cui scappavi!

E allora che si fa?
Come puoi uscire da questo cortocircuito?
Come puoi smettere di essere il bel cricetino che si affanna sulla ruota illudendosi di muoversi, quando alla fine è sempre allo stesso punto?

 

ECCO 3 PUNTI SU CUI RIFLETTERE E DA APPLICARE SUBITO!

 

 

 

 

SE TI ACCONTENTI, NON GODI

Mettila così: immagina di prendere un bel cazzottone in bocca.
Che succede? Un male bestia, forse sangue…ti rendi conto subito di cosa è successo.
È’ probabile che farai molta attenzione e che il secondo pugno lo vedi partire e lo cerchi di schivare no?

Questo è quello che succede quando becchi una forte delusione.
Immagina tanti piccoli colpetti che non lasciano un gran segno e che dopo un po’ non li senti nemmeno più. Poi un giorno, in quel punto vedi un bozzo, livido, duro e doloroso… e che non va via così facilmente…

Questo è ciò che succede se ti accontenti!

 

 

HO PAURA DI SBAGLIARE!

E pensi di essere l’unico?

Rassegnati: chi fa, sbaglia! È fisiologico.

Il successo è una sequenza ordinata di errori

Non esistono risultati senza insuccessi: i bambini non imparerebbero ad andare in bicicletta senza essere caduti.
Tu ti sei fermato alla prima caduta?
Alla prima grattata del cambio, hai smesso di imparare a guidare?
Mi sa di no, vero?

Ricordati che NON ESISTONO FALLIMENTI, SOLO RISULTATI.
Dipende da te come trasformarli in qualcosa di utile a raggiungere il tuo scopo.

 

 

GOAL!

Ti faccio una domanda: una volta centrato il bersaglio, raggiunto il tuo obiettivo, che farai?

Ti concentrerai su un altro? E poi un altro ancora? Alzerai l’asticella?

Hai mai pensato che gli obiettivi vanno e vengono? Che al di là di averli centrati o meno, ti resterà sempre qualcosa in mano?

Ti rimarrà sempre il PERCORSO che hai fatto, l’esperienza che ne hai ricavato!

Anche se il risultato dovesse svanire perché ad esempio perdi la forma acquisita, potrai sicuramente contare sull’esperienza che hai fatto la prima volta, su ciò che hai imparato e su come tu ci sei riuscito.

Il percorso che hai fatto rimarrà tutto tuo: nessuno potrà mai togliertelo!

Quindi, ogni volta che incominci un nuovo percorso, fissa bene da dove parti e dove vuoi arrivare.

Poi non ti resta che goderti i viaggio, che sarà solo tuo.

E resterà tuo per sempre…

L’ho anche scritto su una maglietta o una canotta mi pare…

Max Corallo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.