I COACH POST COVID-19

Comincio immediatamente con una precisazione doverosa:

CHI E’ UN COACH?

Il termine “coach” deriva dal Middle English “coche”, corrispondente all’inglese moderno “wagon” (carrozza, vettura).

E’ qualcuno che AIUTA a costruire un futuro DESIDERATO, partendo dalle risorse a disposizione e attivando così ciò che serve per realizzare questo processo.

Immaginalo come un VEICOLO che trasporta una persona (o un gruppo di persone) da uno stato di partenza ad uno di arrivo.

In generale, quindi un COACH aiuta individui e gruppi di persone a raggiungere il massimo livello delle proprie capacità di performance.

TI PRENDE PER MANO

E TI GUIDA VERSO LA TUA META

Questo è un concetto che va ben al di là del saper sviluppare o migliorare una certa capacità tecnica o nell’ideare uno schema di gioco o una miserrima scheda da palestra. Vero?

Implica avere la capacità di:

SVILUPPARE IL TUO POTENZIALE PERSONALE

Ti conduce per mano e ti guida al superamento dei tuoi presunti limiti e delle tue barriere, in modo che da farti esprimere il meglio di te.

Visto così è un ruolo un po’ diverso degli usuali cacatori di schede e programmi di quattro soldi che trovi in giro eh?

Fatta questa doverosa premessa, ti faccio il punto della situazione:

  • Ad oggi le palestre non si sa bene quando  e soprattutto COME riapriranno
  • Ci sarà una completa rivoluzione degli ambienti sociali, dato che la convivenza coatta con questo flagello Covid-19 è destinata a permanere per un bel po’
  • Comportamenti e strutture dovranno adeguarsi alla nuova realtà che sostuirà la vecchia e consolidata normalità.

Posso supporre che anche nell’ambito del coaching e del personal training si dovrà essere disposti a modificare l’erogazione del servizio secondo la modalità di “lavoro agile”, tanto cara al nostro fighissimo Premier Conte.

LO SMART COACHING

E’ pura cronaca che oggi e per diversi mesi a venire la parola d’ordine sarà DISTANZIAMENTO SOCIALE.

Il modo di interpretare questo lavoro dovrà per forza cambiare ed adattarsi alle nuove regole.

Preso atto di ciò, non resta che ADATTARTI VELOCEMENTE

Sai benissimo che la scarsità di materie prime causata dalla chiusura dei centri fitness e palestre ha creato e continuerà a crerare nel breve periodo un rapido riadattamento di tutto ciò che fino allo scorso Febbraio si dava per scontato.

IL GIOCATTOLO FITNESS-BUSINESS SI È DEFINITIVAMENTE ROTTO!

Si creerà così una LINEA DI DEMARCAZIONE NETTA tra:

  • CHI SA E SA REALMENTE FARE
  • CHI HA SEMPRE FINTO DI SAPERE E DI SAPER FARE

In parole povere, tutti coloro che si sono costantemente dedicati a sviluppare nuove competenze, coloro che si sono adattati ad affrontare sempre problemi diversi, studiando, migliorandosi ed offrendo sempre e comunque un livello di servizio e competenze elevato, avranno il solo problema di capire le nuove regole del gioco. E cominciare a giocare l’ALL-IN

Dovranno soltanto prendere dimestichezza con le nuove richieste del mercato, sviluppare nuove metodologie, sfruttare la tecnologia ad esso collegata e saranno di nuovo pronti ad erogare i loro servizi, in una VERSIONE 2.0

Tutti gli altri, i PARASSITI DEL MONDO DEL FITNESS, quelli che erano lì solo perché offrendo un prezzo minore, riuscivano a fare i numeri, fornendo un servizio pessimo che andava a discapito di tutta la categoria e che ha inevitabilmente logorato tutto il sistema, beh, puoi immaginare che fine faranno.

Is It Time To Give Duke Nukem Another Try? - Nerdburglars Gaming

 

Dopo il loro canto del cigno, in cui hanno elemosinato quattro spicci con programmi dal dubbio senso e valore fatti con buste della munnezza, lacci di scarpe ed elastici per codini, spariranno del tutto dal panorama (ed era ora), andando ad inquinare altri campi di cui personalmente non voglio sapere nemmeno il nome.

ECCO LE NUOVE REGOLE

Ma quali sono queste nuove regole?

Quali sono le nuove competenze che saranno richieste dal mercato?

Ti propongo TRE SPUNTI DI RIFLESSIONE che possono esserti utili nel caso tu sia un coach (VERO E PROFESSIONALE), nel caso tu voglia diventarlo o anche nel caso tu voglia cercarlo.

1 – Finchè i centri fitness non riapriranno a pieno regime, è chiaro che l’attrezzatura a disposizione sarà limitata, anche di molto in alcuni casi. La conoscenza della fisica e meccanica del del corpo e del movimento diventano imprescindibili per costruire un programma o un percorso che abbia un senso logico e fisico (inteso come fisica meccanica).

2 – Il distanziamento sociale influirà sulla prossemica e sul mutuo contatto tra coach e coachee. Ne consegue che andrà rimodulata la capacità comunicativa, nonchè quella di osservazione e quindi tutto il concetto di personal training classico dovrà essere rivoluzionato. Nello specifico le azioni di comunicazione, osservazione e controllo dovranno espletarsi in modalità completamente differenti e richiederà sensibilità e talento leggermente superiore alla norma.

3 – Assisterai ad una crescita rapida della parte di COMUNICAZIONE ED APPROCCIO MENTALE, indispensabili quando la distanza tra le figure in gioco diventa un qualcosa di predominante. Conoscere e saper applicare concetti e nozioni trasversali rispetto a quelli classici della materia diventerà essenziale per poter garantire ai propri clienti, allievi ed atleti l’affiancamento necessario al loro costante processo di miglioramento.

UNA RIVOLUZIONE DARWINIANA

CHI NON SI EVOLVE E SI ADATTA AL CAMBIAMENTO

È DESTINATO ALL’ESTINZIONE

Capua langue? Sottovaluta Darwin – RIPENSARE IL FUTURO

 

Nulla di nuovo in realtà.

Il mondo funziona così da sempre.

Il cambiamento è alla base della vita e quindi anche dell’economia.

E’ inevitabile.

E’ sempre più frequente.

E quindi quello che va appreso prima di tutto è l’ADATTAMENTO.

Più rapidamente ti adatterai alle nuove situazioni, più vantaggio avrai.

Che ne pensi?

 

Coach Max

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.